Managers’Cafè – 3 Ottobre – Nuovo ruolo, quali nuovi atteggiamenti per consolidare la leadership?

Il MANAGERS’CAFÉ riapre le sue porte e riprendono le conversazioni ed il confronto sui temi di business che ci toccano più da vicino.Questo mese vivremo con Emanuele l’entusiasmo e la paura dell’affrontare un ruolo nuovo e più sfidante. Ci confronteremo su come, davanti a maggiori responsabilità, possiamo individuare i comportamenti  che consolidano la leadership e ripensare agli atteggiamenti che vanno modificati per fare il “salto di qualità”.

MANAGERS’CAFÉ è uno spazio di confronto informale e stimolante in cui si trattano argomenti di management.  Ogni mese un caso aziendale diverso con cui confrontarci.

MERCOLEDÌ  3 Ottobre  2018  18.00-19.30
Formazione Network – Viale Nino Bixio, 2 – Verona

IL CASO AZIENDALE:  Emanuele è emozionato perché, prima di quanto si aspettasse, il suo capo gli ha proposto una promozione: diventerà, dall’inizio del prossimo anno, HR manager nell’azienda dove ha sempre lavorato. La sua ancor giovane carriera è iniziata in amministrazione; Emanuele si è specializzato poi in amministrazione del personale ed infine, nell’ultimo anno, ha iniziato ad occuparsi anche di selezione e formazione. Una carriera iniziata dal basso e progredita con costanza negli anni, grazie alle qualità di Emanuele, che si è sempre dimostrato abile nel trovare soluzioni positive anche nelle situazioni più tese. Fino ad oggi Emanuele si è sempre dimostrato una valida spalla per il suo diretto superiore. Oggi però, il suo direttore è stato incaricato di gestire le risorse umane di un’altra business unit del gruppo in aggiunta a quella in cui opera Emanuele, ed ha quindi bisogno di avere una persona a cui delegare la presenza e molta dell’operatività. Non si può negare che la sfida faccia anche un po’ paura ad Emanuele, che sa di dover imparare a stare in prima linea. Quali sono i comportamenti che consolideranno la leadership di Emanuele, quali atteggiamenti deve modificare, adesso che avrà una responsabilità maggiore?

La partecipazione è gratuita e limitata a 20 persone, quindi affrettati ad iscriverti

ISCRIVITI AL MANAGERS’CAFE’

Non puoi partecipare?  Seguici ed intervieni nei gruppi Facebook  e Linkedin

MANAGERS’CAFÉ è gestito e facilitato dai coach e consulenti di Formazione Network, che mettono a disposizione la loro ricca e diretta esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business.
Sei un manager, un dirigente, un imprenditore,  un professionista? Ti aspettiamo al MANAGERS’CAFE’.
Partecipando attivamente al MANAGERS’CAFÉ ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita.


Annunci

Le conversazioni del Managers’Cafè – Rientro al lavoro, motivazione e coinvolgimento


Può capitare a tutti, come è accaduto a Diego (il protagonista della storia del mese) al suo rientro dopo le ferie, di mancare di mordente e di sentirsi più svogliati e meno motivati nel lavoro. Forse ciò avviene quando la situazione al lavoro si stabilizza, le sfide hanno perso il sapore della novità o ci sentiamo un po’ isolati e rischiando di diventare preda del pericoloso tran-tran quotidiano. A qualsiasi livello e in qualsiasi posizione, questa sensazione difficile da definire in cui il lavoro ci pesa particolarmente è un sintomo da tenere d’occhio e da non sottovalutare. Non è facile  ritrovare quell’energia che ci permette di  riprendere la rotta ed avere maggiore soddisfazione professionale (per sé stessi e per l’azienda).

Queste sono le considerazioni che hanno aperto la conversazione al MANAGERS’CAFE’ di ottobre in cui l’argomento centrale è stato come riconoscere e cosa fare quando la nostra personale motivazione nel lavoro sembra averci abbandonato.

Diego, un senior manager di una multinazionale commerciale, al ritorno dalle ferie si rende conto della propria mancanza di motivazione e coinvolgimento(engagement), e dell’influenza del suo umore su tuttoil suo team.  Ci siamo chiesti come, in una situazione simile a quella di Diego si possa capire meglio cosa influenza la nostra motivazione nel lavoro,  quali sono le leve che aumentano la motivazione individuale e come attivarle.

Tutti noi abbiamo nelle nostre mani delle leve di coinvolgimento (engagement) che a volte non utilizziamo poiché non ne siamo neppure consapevoli.  Al MANAGERS’CAFE’ ci siamo interrogati si  cosa possiamo fare per coltivare in noi il coinvolgimento ed raggiungere un maggior BENESSERE lavorativo.

Siamo partiti considerando le 5 ” MAGICHE” LEVE dell’Engagement,

M – Meaning (significato): sapere perché facciamo ciò che facciamo e condividerlo interiormente.

A – Autonomy (autonomia): poter scegliere come lavorare per dare il meglio di sé nel lavoro.

G – Growth (crescita): evolvere la propria professionalità grazie a stimoli e sfide.

I – Impact (impatto): riconoscere gli effetti e l’utilità dei risultati ottenuti.

C – Connection (connessione): sentire un forte sentimento di appartenenza e collegamento.

ed abbiamo chiesto ai partecipanti  di scegliere che oggi, nel loro lavoro, risulta critica.

Si sono creati così 4 gruppi, che hanno discusso quali sono gli elementi\indicatori\situazioni che indicano la mancanza di M/A/G/I/C e cosa si può fare per trasformare queste situazioni negative in fonti positive per il nostro coinvolgimento lavorativo. Ecco i risultati della nostra conversazione.  M di Meaning manca perché tra i partecipanti non era un’area di insteresse.

Spendere bene le nostre energie nel lavoro ci dà soddisfazione, siamo in grado di affrontare le sfide più difficile spinti da una grande forza. Quando tutto ciò si affievolisce è importante chiedersi quali leve non stanno funzionando e una volta compreso ciò che ci manca essere attori proattivi della nostro engagement.

Approfondisci anche tu il tuo livello di engagement, utilizza il nostro questionario di autovalutazione e mandaci un feedback.

Grazie a Paola Angelucci – Coautrice del post.

 

MANAGERS’CAFÈ – 4 Marzo 2015 – Come utilizzare al meglio i consigli che riceviamo per prendere una buona decisione

Café-Philo-Immago
MANAGERS’CAFÉ   è uno spazio informale di incontro in cui trovarsi a discutere di temi di management.  Un’occasione per riflettere su casi reali e sulle loro soluzioni pratiche. Un’occasione per sviluppare l’efficacia manageriale. In questo incontro parleremo di gestione di se stessi discutendo come sempre si un caso reale.
Insieme ci confrontiamo sulla comprensione della situazione e sull’efficacia delle soluzioni possibili.
MANAGERS’CAFÉ  MERCOLEDÌ  4 MARZO 2015  18.00-19.30
Formazione Network – Viale Nino Bixio, 2 – Verona

CASO:   Giuliano è responsabile di unità di business, molto  stimato nella sua azienda di servizi. L’amministratore delegato gli offre  di diventare il direttore di una nuova filiale in un altro paese europeo. L’apertura di questa nuova sede rappresenta uno degli obiettivi strategici più importanti per l’azienda e per Giuliano è un’opportunità di carriera notevole. Per prendere una decisione  Giuliano si sta consultando con varie persone:  consulenti  con cui ha lavorato da anni e che lo conoscono bene, alcuni amici, la famiglia e il top management dell’azienda. In questo momento la nuova apertura e la sua nomina sono considerate informazioni riservate e quindi non può parlarne con i colleghi. Giuliano sta sentendo molte opinioni contrastanti, emotivamente si sente davanti ad una decisione importante – Come possiamo aiutarlo a utilizzare al meglio tutti i consigli che gli vengono offerti per arrivare ad una decisione?

 La partecipazione è gratuita previa iscrizione e limitata a 20 persone, quindi affrettati ad iscriverti. Per adesioni ed informazioni info@formazione-network.it

Partecipando attivamente al MANAGERS’CAFÉ ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale. MANAGERS’CAFÉ è  gestito e facilitato dai coach e consulenti di Formazione Network, che mettono a disposizione la loro ricca e diretta  esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business loro ricca e diretta esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business.