Managers’Cafè – 1 Marzo 2017 – Guida di sopravvivenza nella giungla delle e-mail

Café-Philo-ImmagoQuante mail hai letto oggi? Quando è stata l’ultima volta che una mail di un collega ti ha urtato i nervi? Quante volte hai messo a   rischio con una mail una collaborazione consolidata? Nel MANAGERS’CAFÉ di marzo ci chiediamo come utilizzare questo mezzo di comunicazione  al meglio,  come evitare di affogare in un mare di informazioni e sopratutto come evitare i conflitti che derivano da mail mal scritte o mal interpretate. Scriviamo insieme una guida di sopravvivenza nella giungla delle e-mail.
MANAGERS’CAFÉ è uno spazio di confronto  stimolante sui temi di management,  leadership,  organizzazione e cambiamento. MANAGERS’CAFÉ ti aspetta per discutere insieme un nuovo caso aziendale il primo mercoledì di ogni mese dalle 18:00 alle 19:30 nella sede di Formazione Network.

MANAGERS’CAFÉ 
MERCOLEDÌ 1 Marzo 2017  18.00-19.30
Formazione Network – Viale Nino Bixio, 2 – Verona

CASO: Matilde è Direttore Risorse Umane in una media impresa di servizi. L’azienda in cui lavora ha 3 sedi e il mezzo di comunicazione più utilizzato tra colleghi è la mail. Ieri, durante la pausa di una riunione con lei e con gli altri Direttori di Business per un progetto di introduzione della nuova organizzazione a matrice, Matilde ha controllato le sue mail, ed ha avuto un moto di contrarietà. Chiacchierando davanti ad un caffè, ci ha raccontato del suo disappunto: durante le 2 ore di riunione le erano già arrivate più di una ventina di mail; in molte di queste Lei è solo in copia conoscenza, ma comunque deve leggerle tutte, allegati inclusi, per capire il suo coinvolgimento e l’urgenza. Pensa, ci ha detto, questa situazione riguarda tutti in azienda e non sai quante volte devo intervenire per mediare conflitti – anche accesi – che nascono da mail mal scritte o mal comprese. Anche nei meeting dei Direttori se ne è parlato più di una volta: tutti si lamentano, ma poi c’è chi vuole essere sempre messo in cc, chi pretende risposte immediate, chi non risponde mai alle mail…. Abbiamo suggerito a Matilde di intervenire con un’azione di comunicazione interna: scrivere e divulgare a tutti in azienda un GALATEO delle MAIL. Che suggerimenti il MANAGERS’CAFE’ può dare a Matilde? Quali sono le buone pratiche della comunicazione via mail? Che tono utilizzare nel documento?

La partecipazione è gratuita e limitata a 20 persone, quindi affrettati ad iscriverti, scarica il modulo di adesione o invia una mail a  info@formazione-network.it
Non puoi partecipare? Mandaci i tuoi suggerimenti a info@formazione-network.it
MANAGERS’CAFÉ è gestito e facilitato dai coach e consulenti di Formazione Network, che mettono a disposizione la loro ricca e diretta esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business.
Sei un manager, un dirigente, un imprenditore,  un professionista? Ti aspettiamo al MANAGERS’CAFE’.
Partecipando attivamente al MANAGERS’CAFÉ ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale. 

Annunci

Le conversazioni del Managers’Cafè – Strategie di coraggio e resilienza

IMG_20160603_155531 La storia di Rita ed il CORAGGIO tornano protagonisti al MANAGERS’ CAFÈ.  Nell’incontro di Maggio ci siamo incontrati per identificare insieme le azioni che permettono a Rita di esercitarsi nell’arte del coraggio.  Abbiamo ripreso il filo della conversazione proprio da dove l’avevamo lasciato ad aprile: il coraggio cresce solo esercitandolo.  Questo esercizio è fatto di azioni per superare le paure in cui utilizziamo le energie che provengono dai nostri serbatoi di motivazione al cambiamento.

Alcuni dei partecipanti già conoscevano la storia di Rita, altri nuovi, l’hanno presa per mano e accompagnata nel proseguo del suo progetto di sviluppo personale. È sempre una grande soddisfazione vedere come si costruisce sul lavoro degli altri, come si possa fare sinergia integrando con idee nuove.

Nel primo incontro sul coraggio abbiamo riflettuto sul rapporto tra consapevolezza e capacità di azione. Rita ne ha fatto tesoro, è andata a chiedere al Direttore Generale opportunità di crescita e le è stata offerta la possibilità di diventare, nel giro di un anno, Direttore del nuovo ufficio marketing. Per ottenere il posto dovrà dimostrarsi all’altezza della posizione.

Al MANAGERS’CAFE’ ci siamo chiesti quali atti di coraggio deve fare adesso Rita per poter rivestire tra un anno il nuovo ruolo con successo?

La strategia che abbiamo proposto a Rita è costituita da azioni per AUMENTARE   LA VOLONTÀ DI AZIONE e da  TECNICHE PER DIMINUIRE LA PAURA.  Ovviamente questa strategia dipende da quali sono le fonti di motivazione e le paure di RITA, non è una strategia astratta che si può applicare a chiunque.

Abbiamo quindi utilizzato l’insieme di paure e di leve motivazionali identificate nell’incontro di Aprile e per utilizzarle abbiamo trasformato le liste in due mazzi CARTE PAURA E CARTE MOTIVAZIONE.

Per personalizzare le strategie ci siamo divisi in gruppi, ognuno dei quali ha pescato 2 CARTE MOTIVAZIONE e 3 CARTE PAURA. Le carte hanno descritto delle RITA diverse, per ciascuna  di queste il gruppo si è chiesto come, ragionevolmente potrà diventare RITA tra un anno ed in base a questa assunzione a che piano di azione suggerirle. In altre parole abbiamo definito degli obbiettivi realistici per il suo sviluppo declinandoli in base ad azioni, pensieri e sentimenti.

La strategia di sviluppo professionale che abbiamo identificato per le nostre RITE si basa su TECNICHE per AUMENTARE LA VOLONTA’ DI AZIONE e TECNICHE per AFFRONTARE LA PAURA.

TECNICHE PER AUMENTARE LA VOLONTA’ DI AZIONE

  • La Sfida – ogni sfida a noi stessi o agli altri può infonderci forza
  • L’esporsi pubblicamente – quando si fanno delle dichiarazioni a voce alta ci sentiamo maggiormente impegnati nel proposito
  • L’utilizzo della forza del gruppo – il gruppo ci supporta nell’azione

TECNICHE PER AFFRONATARE LA PAURA

  • Gestione della paura fisica – controllo della respirazione e dei sintomi fisici è un antipanico efficacissimo
  • Concentrarsi sull’esterno – spostare l’attenzione dalla paura a ciò che accade fuori di noi
  • Usare la rabbia – emozione piu’ forte della paura
  • Pensiero magico – piccoli atti magici (scaramantici) che vincono la paura

Ecco le nostre proposte

RITA  – MOTIVAZIONI E PAURE
  • MOTIVAZIONI:
    • Rispetto della persona, di se stessi
    • Avere stima di me e riconoscimento
  • PAURE:
    • Paura della fatica
    • Paura di non fare piu’ cose che piacciono
    • Paura dell’instabilita’ (economica, famigliare)
OBBIETTIVI PER LO SVILUPPO
Cosa fa
Delega e guida gli altriaccetta gli errori

gestisce la paura dell’instabilità

Cosa penserà

Ad ampio raggio

Che sentimenti proverà

Maggiore sicurezza in se stessa

Si sentirà più veloce

Stimolata dalla novità

STRATEGIA CONSIGLIATE
  • Azione: annunciare il suo progetto di lavoro ai superiori
    • Fonte di energia: esporsi pubblicamente
    • Strategia anti-paura: rabbia
  • Azione: Condivisione dei compiti di un progetto
    • Fonte di energia: forza del gruppo
    • Strategia anti-paura: concentrarsi sull’esterno
  • Azione: cambiamento aspetto fisico
    • Fonte di energia: pensiero magico
    • Strategia anti-paura: sfida
  • Azione: quando fa cose che non le piacciono o fa fatica, sorride
    • Fonte di energia: gestione della paura fisica
    • Strategia anti-paura: sfida, esporsi pubblicamente
RITA  – MOTIVAZIONI E PAURE
  • MOTIVAZIONI:
    • Senso di necessità
    • Sfida personale
  • PAURE:
    • Paura di non essere razionale
    • Insicurezza
    • Paura di andare contro i propri valori per arrivare al risultato
OBBIETTIVI PER LO SVILUPPO
Cosa farà

Delega

Si fida di piu’ del suo intuito

E’ piu’ intraprendente e valorizza la sua esperienza

 

Cosa penserà

Riconosce e rispetta valori che non sono i suoi

E’ aperta al confronto

Che sentimenti proverà

Soddisfatta di essersi cambiata

Rimotivata

STRATEGIA CONSIGLIATE
  • Azione: rinnovare la sua immagine
    • Fonte di energia: esporsi pubblicamente
    • Strategia anti-paura: pensiero magico
  • Azione: cerca un esempio su cui ispirarsi
    • Fonte di energia: gestione paura fisica
    • Strategia anti-paura: sfida
  • Azione: affida progetti/compiti
    • Fonte di energia: forza del gruppo
    • Strategia anti-paura: vince la razionalità
RITA  – MOTIVAZIONI E PAURE
  • MOTIVAZIONI:
    • Voglia di indipendenza e di farcela da soli
    • Progressione di carriera
  • PAURE:
    • Paura di perdere delle competenze/conoscenze
    • Paura dell’incertezza e del cambiamento
    • Paura di non farcela
OBBIETTIVI PER LO SVILUPPO
Cosa fa

Delega, controlla ed accetta

Vive l’errore come momento di crescita e di miglioramento.

Cosa penserà

Ce l’ho fatta,

non  devo controllare tutto

sono cresciuta, ho appreso nuove competenze e posso continuare a crescere, essere curiosa, non avere paura di confrontarmi

Che sentimenti proverà

Soddisfazione di aver superato le sue ansie e paure

Sentimento di riconoscenza per chi l’ha aiutata ad arrivare al traguardo

STRATEGIA CONSIGLIATE
  • Azione: delega
    • Fonte di energia: sfida con se stessi, accettare l’errore
    • Strategia anti-paura: programmare incontri inter-funzionali con i vari reparti e con clienti e fornitori per conoscere ed avere feedback.

Tutti siamo stati concordi che tra gli obbiettivi di Rita ci sia la DELEGA, non si può crescere managerialmente se non si impara a delegare.

Gli altri obbiettivi di sviluppo sono invece molto più legati alle RITE che le carte ci hanno descritto.

La conversazione si è soffermata molto sul potere del PENSIERO MAGICO, il pensiero magico forse è il più antico dei metodi per affrontare e superare la paura è un modo che si affida all’irrazionalità e può dare, se usato con parsimonia, ottimi stimoli di cambiamento.

Altro punto di interesse è stato il rapporto tra il coraggio ed il cambiamento intesa come capacità di resilienza. Concetto su cui potremmo tornare in un prossimo MANAGERS’CAFE’.  Per chiudere questo incontro ci siamo ispirati alla resilienza che esprime un grande albero che si muove flessuoso nell’aria pur essendo ben radicato al suolo e teso verso l’alto. E’ così che ci immaginiamo le nostre RITA, persone che continuano a crescere,  mantenendo le proprie caratteristiche positive e spingendosi  verso nuovi orizzonti. Grazie a tutti per aver permesso e suggerito a Rita come crescere e come svilupparsi, il fatto che possa farcela lei suggerisce anche a noi ed ai nostri collaboratori quanto possiamo cambiare positivamente.

 

Managers’Cafè – 6 Aprile 2016 – Coraggio e rischio come bilanciarli?

Café-Philo-ImmagoNella  storia del MANAGERS’CAFÉ di Aprile il nostro personaggio si interroga come la sua passione per i dettagli ed il suo modo di affrontare il rischio influisca nello suo sviluppo di carriera.
MANAGERS’CAFÉ è uno spazio di confronto  stimolante sui temi di  management, leadership, organizzazione e cambiamento. MANAGERS’CAFÉ ti aspetta per discutere insieme un nuovo caso aziendale il primo mercoledì di ogni mese dalle 18:00 alle 19:30 nella sede di Formazione Network.

MANAGERS’CAFÉ  MERCOLEDÌ   6 Aprile  18.00-19.30
Formazione Network – Viale Nino Bixio, 2 – Verona

CASO: Rita è la responsabile di uno degli uffici commerciale di una grande azienda; le sue competenze e le sue capacità sono riconosciute da tutti e spesso anche le persone più senior affidano a lei la realizzazione di compiti delicati ed in cui richiesta una forte capacità di attenzione al dettaglio. Infatti i documenti, le presentazioni che produce Rita sono sempre impeccabili.
Da qualche tempo però, Rita non si accontenta più dei complimenti, si sente frustrata perché vede che alcuni colleghi  meno competenti di lei (sia uomini che donne) le sono, negli anni, passati davanti, occupando posti di maggiore visibilità.
La partecipazione ad un interessante corso di formazione le ha aperto la visuale: durante i lavori di gruppo si è resa conto che lei ha un grado di attenzione alla gestione dei minimi particolari molto superiore alla media ed una capacità di affrontare il rischio veramente bassa. Rita si chiede quindi come può imparare a diventare più coraggiosa, per cogliere le opportunità quando le si presentano, pur mantenendo l’affidabilità che tutti le riconoscono. Che consigli possiamo dare a Rita? Il coraggio si impara o si esercita?

La partecipazione è gratuita e limitata a 20 persone, quindi affrettati ad iscriverti, scarica il modulo di adesione o invia una mail a  info@formazione-network.it
MANAGERS’CAFÉ è gestito e facilitato dai coach e consulenti di Formazione Network, che mettono a disposizione la loro ricca e diretta esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business.
Sei un manager, un dirigente, un imprenditore,  un professionista? Ti aspettiamo al MANAGERS’CAFE’.
Partecipando attivamente al MANAGERS’CAFÉ ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale. 

 

 

Managers’Cafè – 2 Marzo 2016 – Le sfide della leadership a distanza

Café-Philo-ImmagoIl Managers’Cafè ha compiuto 2 anni e festeggia con un nuovo caso aziendale che ha come tema centrale quello di esercitare la leadership con un team i cui componenti lavorano distanti l’uno dall’altro.
MANAGERS’CAFÉ è uno spazio di confronto  stimolante sui temi di  management, leadership, organizzazione e cambiamento.
MANAGERS’CAFÉ ti aspetta per discutere insieme un nuovo caso aziendale il primo mercoledì di ogni mese dalle 18:00 alle 19:30 nella sede di Formazione Network.

MANAGERS’CAFÉ  – Mercoledì 2 Marzo 2016,  18.00-19.30
Formazione Network – Viale Nino Bixio, 2 – Verona

CASO: Giovanni è responsabile di dipartimento e project manager di una media azienda di soluzioni informatiche; è una persona di esperienza, molto ben organizzata nelle sue attività e che è sempre riuscita a gestire progetti innovativi garantendo sia risultati eccellenti che la soddisfazione del cliente. Le persone del suo team rispondono a lui direttamente e lavorano con lui nei progetti. Nel tempo hanno sempre dimostrato ottimi livelli di performance, impegno costante e grande motivazione. Ultimamente Giovanni è preoccupato: sta per partire ad Aprile un nuovo progetto, che prevede lo sviluppo di un’applicazione per un grosso cliente. Le sue persone dovranno lavorare sempre fuori ufficio, ognuno in una sede diversa. Giovanni stesso sarà impegnato su questo progetto ma continuerà anche a fare un lavoro intenso di sviluppo di business dell’azienda. Questo significa che anche lui sarà poco presente in ufficio, impegnato in riunioni con altri clienti o a supporto delle vendite. Questa situazione implica un grande cambiamento per il team, che era abituato a lavorare a stretto contatto, con una grande presenza di Giovanni nel progetto, ed i membri del team che lavoravano insieme o tutti in sede o dal cliente. Ora questi contatti quotidiani non sono più possibili e Giovanni si chiede come mantenere la sua leadership positiva nella nuova situazione. Cosa dovrà cambiare? Come mantenere viva la comunicazione con un team così disperso sul territorio? Come sostituire i momenti informali che Giovanni ha sempre utilizzato per mantenere alta la motivazione dei suoi?

La partecipazione è gratuita e limitata a 20 persone, quindi affrettati ad iscriverti, scarica il modulo di adesione o invia una mail a  info@formazione-network.it
MANAGERS’CAFÉ è gestito e facilitato dai coach e consulenti di Formazione Network, che mettono a disposizione la loro ricca e diretta esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business.
Sei un manager, un dirigente, un imprenditore,  un professionista? Ti aspettiamo al MANAGERS’CAFE’.
Partecipando attivamente al MANAGERS’CAFÉ ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale. 

Managers in Circolo – Micromanaging e Gestione del Team – THUN Bolzano Martedì 22 Settembre

pic13007IT ‘S TIME TO EMPOWER il CIRCOLO THUN e FORMAZIONE NETWORK vi invitano a MANAGERS in CIRCOLO un luogo di incontro tra professionisti del territorio che vivono le nostre stesse sfide e che condividono dubbi, difficoltà e problemi di tutti i giorni.Un occasione per stimolare il problem solving e l’ispirazione attraverso la discussione di casi concreti. Ciclo di 5 incontri, per confrontarsi informalmente sulle sfide e le dinamiche della leadership e dell efficacia del team.

MANAGERS IN CIRCOLO ti aspetta
Martedì 22 Settembre 2015, ore 18.00-19.30
THUN – Via. Negrelli, 1 – Bolzano

per discutere insieme a te un nuovo caso aziendale: MICROMANAGING E GESTIONE DEL TEAM
CASO: Anna è un manager esperto, gestisce con successo un team di dieci persone. L’azienda decisamente soddisfatta di lei, molto più di quanto lei lo sia di se stessa. Anna si sente infatti stanca e fa sempre più fatica a gestire il suo carico di lavoro. Non vede, inoltre nel suo team quella crescita in termini di competenze che vorrebbe e non può dunque mollare la presa per occuparsi con più energie dei progetti strategici in cui l’azienda l’ha coinvolta. La partecipazione ad un’interessante corso le ha messo un dubbio; un test fatto durante la formazione le indica un grado di attenzione alla gestione dei minimi particolari molto superiore alla media.
Anna si chiede quali siano gli effetti sul suo team del suo metodo di gestione e quali sono le abitudini da abbandonare. Insieme aiutiamo Anna a definire la migliore strategia per cambiare il suo stile di management e far crescere i suoi collaboratori, senza allungare ulteriormente le sue giornate di lavoro, già molto intense.

Sei un imprenditore, un manager, un dirigente, un libero professionista, un direttore di risorse umane? Ti  spettiamo al MANAGER IN CIRCOLO. Partecipando attivamente agli incontri del CIRCOLO THUN ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale.

La partecipazione è gratuita , previa iscrizione, e limitata , quindi affrettati ad iscriverti.
Per adesioni ed informazioni circolo@thun.com

Managers in Circolo – Il conflitto in azienda: sfida organizzativa o personale? – THUN Bolzano Martedì 9 Giugno

pic13007IT ‘S TIME TO EMPOWER il CIRCOLO THUN e FORMAZIONE NETWORK vi invitano a MANAGERS in CIRCOLO un luogo di incontro tra professionisti del territorio che vivono le nostre stesse sfide e che condividono dubbi, difficoltà e problemi di tutti i giorni.Un occasione per stimolare il problem solving e l’ispirazione attraverso la discussione di casi concreti. Ciclo di 5 incontri, per confrontarsi informalmente sulle sfide e le dinamiche della leadership e dell efficacia del team.

MANAGERS IN CIRCOLO ti aspetta
Martedì 9 Giugno 2015, ore 18.00-19.30
THUN – Via. Negrelli, 1 – Bolzano

per discutere insieme a te un nuovo caso aziendale: IL CONFLITTO IN AZIENDA: SFIDA ORGANIZZATIVA O PERSONALE?
CASO: Andrea è l’amministratore delegato di una media impresa Italiana. L’azienda ha lavorato moltissimo per espandere la sua clientela, ed ora opera sia in Italia che in molti paesi dell’Europa orientale. Andrea è sempre più impegnato nel promuovere il business e non riesce più a gestire tutte quelle piccole, ma fondamentali attività di controllo che gli permettono di tenere monitorata la situazione aziendale.
Circa un anno fa, quando era chiaro che il nuovo business si stava finalmente assestando su un giro d’affari ben più alto del precedente, Andrea decide di assumere una segretaria di direzione che gli tenga aggiornata l’agenda e soprattutto gli elabori tutti i report di controllo di cui ha bisogno. Entra in azienda Maria, una giovane laureata in economia con ottime capacità organizzative ed analitiche. Questo cambiamento permette ad Andrea di migliorare la sua organizzazione e di razionalizzare tutta una serie di controlli e di report, lasciandogli così più energie per concentrarsi a livello strategico con il suo board di direzione.
La situazione si rivela, però, un potenziale incubo, perché inizia una sotterranea guerra di posizione tra Maria e Giovanni. Giovanni, responsabile dell’ufficio amministrativo, si lamenta che Maria, non conoscendo bene l’intricato funzionamento dell’azienda, gli chiede dati in continuazione aumentando di molto il lavoro delle sue persone. Maria non riesce a spiegarsi razionalmente il comportamento di Giovanni, a cui lei chiede esattamente le stesse cose che precedentemente chiedeva Andrea. Il capo di Giovanni, si lamenta con Andrea della tensione continua tra i due. Gli scontri verbali durante le riunioni sono sempre più aspri e Andrea non può più pensare che i conflitti si sistemeranno con il tempo. Che strategia può adottare Andrea per aiutare Maria e Giovanni a riconciliare le loro posizioni e superare positivamente un conflitto che rischia di diventare dannoso per tutta l’azienda?

Sei un imprenditore, un manager, un dirigente, un libero professionista, un direttore di risorse umane? Ti  spettiamo al MANAGER IN CIRCOLO. Partecipando attivamente agli incontri del CIRCOLO THUN ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale.
La partecipazione è gratuita , previa iscrizione, e limitata , quindi affrettati ad iscriverti.
Per adesioni ed informazioni circolo@thun.com

Managers’Cafè – 3 Giugno 2015 – Leadership e cambiamento di ruolo

Café-Philo-ImmagoLeadership e Cambiamento, flessibilità abitudini sono gli argomenti al centro del Managers’Cafè di Giugno.
MANAGERS’CAFÉ è uno spazio di confronto informale e stimolante sui temi di management.  In ogni incontro ci confrontiamo  sulle problematiche che  ci propone un caso reale. Insieme con una modalità informale e conviviale confrontiamo esperienze e  valutiamo  la situazione e  l’efficacia delle soluzioni possibili.
MANAGERS’CAFÉ ti aspetta per discutere insieme un nuovo caso aziendale  il primo mercoledì di ogni mese dalle 18:00 alle 19:30  nella sede di Formazione Network.
MANAGERS’CAFÉ  MERCOLEDÌ  3 Giugno  2015  18.00-19.30
Formazione Network – Viale Nino Bixio, 2 – Verona

CASO:   Lucio è appena diventato Direttore di Stabilimento nell’ azienda  metalmeccanica  in cui per molti anni  è stato il responsabile qualità e sicurezza. Era abituato a gestire  un team di 5 persone, un gruppo molto affiatato che  lavorava insieme da molto tempo ed in cui ci si  capiva al volo.  Nel suo lavoro ha dimostrato grande competenza e conosce bene i processi produttivi,  è riuscito ad introdurre in azienda buoni standard di qualità e la sicurezza dei lavoratori è molto migliorata.  Recentemente, il direttore di uno degli stabilimenti è andato in pensione e la Direzione ha promosso Lucio in questo ruolo per lui nuovo. Le competenze tecniche e l’esperienza certo non gli mancano, ma Lucio si trova ora a guidare un gruppo molto più grande e complesso di operai e capireparto. Soprattutto, i capireparto sono abituati ad una guida molto direttiva, con controlli continui e poco coinvolgimento nelle decisioni. Lucio deve trovare il modo giusto per guidare lo stabilimento e coinvolgere i suoi capireparto nel continuo lavoro di miglioramento della produttività e riduzione dei costi. Le prime riunioni con i suoi nuovi riporti non sono andate secondo le sue aspettative. Quali elementi importanti deve tenere in considerazione ed a cosa deve fare attenzione? Come deve evolvere il suo stile di leadership per iniziare nel suo nuovo ruolo con il piede giusto?

La partecipazione è gratuita e limitata a 20 persone, quindi affrettati ad iscriverti, scarica il modulo di adesione o invia una mail a  info@formazione-network.it
MANAGERS’CAFÉ è gestito e facilitato dai coach e consulenti di Formazione Network, che mettono a disposizione la loro ricca e diretta esperienza di consulenza organizzativa e di sviluppo di leadership e di business.

Sei un manager, un dirigente, un imprenditore,  un professionista? Ti aspettiamo al MANAGERS’CAFE’.
Partecipando attivamente al MANAGERS’CAFÉ ti eserciti ad affrontare e risolvere i momenti problematici della tua vita aziendale.