Le conversazioni del MANAGERS’CAFE’ – Come gestire il sempre connessi quando siamo in vacanza?

Settembre è il mese del ritorno al lavoro, anche se siamo in ufficio da settimane è in questo periodo che il lavoro si normalizza, tornano i colleghi e le vacanze ci sembrano già un po’ lontane. Ci siamo riposati abbastanza? Abbiamo fatto una pausa nella routine lavorativa? Ripartiamo carichi?

DSC_0305

Al MANAGERS’CAFE’ di luglio, proprio prima di andare in vacanza, abbiamo affrontato  un tema “scottante” come il sole estivo: come gestire i contatti con l’azienda finché siamo in vacanza.  Oggi la tecnologia ci permette di essere sempre connessi, possiamo leggere mail, ricevere telefonate ovunque noi siamo. Possiamo in altre parole mantenere un buon collegamento con il nostro ufficio.
Giovanna, responsabile di un gruppo di 15 persone in una azienda di ingegneria, prima di andare in ferie si è posta ed ha proposto al MANAGERS’CAFE’ le seguenti domande:
Quanto è utile staccare completamente e durante le ferie lasciare il lavoro in ufficio? Quando è personalmente difficile farlo? Fa bene ai nostri collaboratori sentirsi “soli” durante le nostre ferie? E al nostro capo?

I  dubbi di Giovanna sono stati pienamente condivisi dai nostri partecipanti. Esistono pro e contro sia nello staccare completamente che nel mantenere un costante contatto con l’ufficio durante le ferie. Per valutare il comportamento migliore da tenere pensiamo sia necessario rispondere alle domande  “Perché è importante per  la vacanza?” e “Quali sono le difficoltà nello staccarsi dal lavoro?

Le risposte le abbiamo raccolte sfidandoci a vicenda, due gruppi che dopo un rapido brainstorming si sono sfidati nel dare più pareri possibili ai due quesiti sovrastanti. Grazie all’insindacabile giudizio di un severissimo e qualificato arbitro scelto tra i partecipanti, ogni squadra ha dato un gran numero di motivazioni sull’importanza e la difficoltà di lasciare temporaneamente il lavoro.

VacanzaLavoro

La tecnologia ci può aiutare sia a vincere le paure che ha mantenere uno spazio di riposo e disvago, ecco i  nostri suggerimenti  per Giovanna (e anche per noi stessi):

  • Prima di partire, informiamo in modo esaustivo i colleghi, passando le consegne su eventuali progetti che stiamo seguendo in modo che possano essere in grado di dare risposte ai clienti in modo autonomo. Informiamo allo stesso modo i clienti che per il periodo della vacanza saremo poco raggiungibili. Stabiliamo report periodici e precise norme di accesso alle “emergenze”.
  • Impariamo a staccarci dai nostri dispositivi elettronici. Anche a spegnerli e a dimenticarceli in albergo. Regoliamo le “occhiate” a smartphone, tablet e computer a una sola volta al giorno, con discrezione e rapidità, in modo da essere presenti per famiglia, partner e amici durante la vacanza. Permettiamoci il lusso di non essere rintracciati.
  • Viviamo il qui e ora. Cambiamo ritmi. Passeggiamo, ascoltiamo musica, godiamoci il silenzio dell’alba, le ore di sonno in più, le giornate diverse. Svuotiamo la mente. Parliamo con le persone che incontriamo. Riprendiamo il filo delle amicizie. Abbiamo aspettato tanto la vacanza, adesso godiamocela.

E voi, come  avete utilizzato la tecnologia in  vacanza? Che suggerimenti vorreste dare a Giovanna per potersi godere la vacanza senza sensi di colpa? Fateci sapere con un commento su Linkedin e\o Facebook.

#ManagersCafé #VacanzeConnesse #SaperDelegare #OzioCreativo #SaturazioneTecnologica

Il Managers’Café tornerà mercoledì 3 ottobre 2018, è  aperto a tutti fino ad un limite di 20 partecipanti. Seguiteci nei  gruppi di Linkedin e Facebook .
Un ringraziamento come sempre  Paola Angelucci per il supporto SEO.

Annunci